Recensione: Tentazioni d'amore

By | Leave a Comment

Trama
A New York, tre amici d'infanzia, Jake, Brian e Anna, si sono persi di vista dopo che la famiglia di Anna si è trasferita in California per lavoro. Gli anni passano, e Brian è diventato un prete cattolico molto amato dai suoi fedeli e Jake un rabbino anticonformista e affascinante, che deve accasarsi per poter aspirare al ruolo di rabbino-capo della sua comunità; il ritorno in città di Anna, divenuta nel frattempo una rampante donna d'affari, scombussolerà la loro esistenza facendola uscire da percorsi già tracciati. Brian e Jake, infatti, si scopriranno perdutamente innamorati di lei, mettendo in seria discussione le loro scelte di vita.

Recensione 
Chiamare questo film "il classico film romantico a sfondo comico" mi sembra lo sminuisca ingiustamente. Seppur sia, effettivamente, comico e romantico.
Si svolge nella classica Manhattan, città che da sempre si presta in modo ottimale per questo genere di film. In questa commedia si mette da parte l'aspetto fashion e glamour della città e della società, dedicandosi di più al suo lato buisness e religioso, mostrando bellissime stradine interne raccolte dagli alberi dove i bambini possono tranquillamente giocare sulle gradinate di qualche chiesa.
I protagonisti sono tre amici d'infazia che si riuniscono dopo tantissimi anni grazie al ritorno di uno di loro in città. Si tratta di due uomini e una donna che riescono a rappresentare l'amicizia durante l'infanzia con grande freschezza e onestà. Fin da subito lo spettatore invidia quel rapporto di amicizia, non solo perché riesce a rappresentare in modo sincero l'amicizia tra uomo e donna, ma anche per la loro capacità di ritrovarsi uniti anche dopo anni si lontananza.
I protagonisti sono Ben Stiller, già comico affermato da anni. Edward Norton, che in questo caso ha una doppia responsabilità: quella di far ridere e quella di farsi valere nelle vesti di regista del film. La terza protagonista è Jenna Elfman (per intenderci, la protagonista del telefilm Dharma and Greg).
Le rispettive interpretazioni sono ben diverse, non solo per la differenza dei loro personaggi ma anche per le aspettative che, chi guarda, si crea avendo a che fare con attori più che affermati.
Personalmente, l'interpretazione di Ben Stiller l'ho trovata buona perché è stato capace di rendere il suo personaggio divertente, peccatore, quasi un pessimo amico e antipatico (lo richiedeva proprio il suo ruolo). Edward Norton è di certo quello che più fa dispiacere a causa della disperazione comica del suo personaggio e dei sensi di colpa che lo avvolgono a causa dei suoi pensieri, per lui, impuri. Poi abbiamo Jenna Elfman, onestamente non mi ha entusiasmato come interpretazione comica ma sicuramente mi ha fatto divertire nei suoi momenti di crisi amorosa.
Veniamo alla trama. Tutto ruota intorno all'amicizia di queste tre persone e alla fede di due di esse. Abbiamo, infatti, un prete cattolico, Edward Norton, amatissimo dai suoi fedeli, Ben Stiller che veste i panni si un rabbino affascinante, e Jenna Elfman che è una donna d'affari completamente assorbita dal lavoro e con una vita sentimentale inesistente.
Quello che amo di questo film è specialmente il modo innovativo e fresco con cui il prete e il rabbino cercano di coinvolgere i fedeli riportando la gente in chiesa. Il rabbino, per esempio, aveva addirittura usato un coro gospel per dare un po' di vita alla messa (cosa assurda anche solo da pensare) ottenendo un vero successo con i fedeli e beccandosi una strigliata dal suo superiore. Il prete cattolico, invece, durante una messa in cui parlava dei 7 peccati capitali chiedendo ai fedeli di elencarli, sconcertato dalla loro poca conoscenza, se ne era venuto fuori con una frase come "signori è un film con Brad Pitt, nessuno di voi ha visto 7even?" dimostrando modernità e simpatia.
Insomma, se volete anche voi sorridere con la modernità della fede e godere di una longeva e divertente amicizia, vi consiglio questo film, vincitore di un premio proprio per la sceneggiatura.
Fatemi sapere se lo avete visto e cosa ne pensate.
Buona visione,


Post più recente Home page

0 commenti: