Recensione: A good marriage

By | Leave a Comment


Trama
Il film è tratto da un romanzo di Stephen King, A Good Marriage. Narra la storia di una donna di nome Darcy  che scopre la doppia vita che il marito sta vivendo da 25 anni. Dovrà decidere se e come sopravvivere al marasma di bugie e paure che l'avvolgeranno sconvolgendo la sua vita matrimoniale. 

Recensione 
Scusate l'assenza di questi giorni ma ero impegnata con la promozione del libro. Oggi eccomi qui con un'altra recensione ad un film che credo meriti di essere visto. Si chiama "A Good Marriage", un film di Stephen King, uscito in America l'anno scorso (non so in Italia se e quando verrà distribuito). 
I protagonisti sono Joan Allen, nei panni della moglie Darcy, e Anthony LaPaglia, nei panni di Bob il marito. I due attori si destreggiano bene nei rispettivi ruoli riuscendo a far sentire allo spettatore le loro stesse emozioni, specialmente la moglie Darcy. 
Il film racconta la storia inquietante di una allegra e perfetta vita coniugale, finché lei non scopre che il marito è un famoso serial killer che da tempo terrorizza e uccide le donne della perfetta cittadina. Il dramma di una donna costretta a dormire accanto ad un brutale assassino. 
Non serve chiedersi come si possa sentire la moglie di un killer perché questo film lo racconta in modo eccessivo e puntiglioso, perché nessuna emozione resti celata.
Può colpire in particolar modo proprio per le vicende di cronaca che spesso ci troviamo ad affrontare sui telegiornali e credo che sia capitato a tanti di chiedersi "come si sentirà la donna di quel mostro?" Beh Stephen King ha dato una visione di quel dramma molto profonda. Una donna viva ma vittima dello stesso assassino.
Credo sia un film con un forte impatto emotivo, specialmente per le donne. E di certo è un thriller che non delude per chi ama questo genere e vuole passare una serata all'insegna delle forti emozioni.
Voi lo avete mai visto? Cosa ne pensate?
Buona visione 

Post più recente Post più vecchio Home page

0 commenti: