Intervista alle Kris & Kris - L'amicizia, l'amore e il successo Parte 2

By | Leave a Comment


Ecco qui la seconda parte dell'intervista alle deejay di Radio 105, Kris Reichert e Kris Grove. Nel caso voleste leggere la prima parte potete cliccare Qui.
Com'e iniziata la vostra esperienza lavorativa con 105?
Kris G: Sono andata da Hazan più di 9 anni fa e gli ho chiesto di farmi fare un provino. Così ho iniziato a lavorare in radio senza l'altra Kris. Ho anche fatto la diretta dagli studi di Miami.
Kris R: Kris Grove ha sempre avuto la passione per la radio e aveva già iniziato a lavorare per Radio 105. Dopo qualche tempo riuscì a convincermi a registrare un demo per un eventuale programma in radio condotto da entrambe. Le cose andarono alla grande e ci siamo divertite così tanto nel fare il demo che quando Radio 105 ci offrì di fare un programma eravamo felicissime.

Cosa ne pensate del successo facile? In Italia è più semplice essere qualcuno?
Kris G: Non so come sia nel resto del mondo, ma so che tante persone dello spettacolo scambiano la propria individualità per una posizione importante. Questo non lo classificherei come successo.
Kris R: Secondo me, il successo facile ha molto a che fare con il facile compromesso. Credo che funzioni così un po' ovunque. Nel nostro caso, abbiamo lavorato come due matte, girando il nostro demo per mesi, cercando e trovando (e non con poche difficoltà) persone di una certa importanza da intervistare. Abbiamo passato 3 giorni in sala di montaggio, spendendo una mini fortuna per creare una videocassetta da far vedere a quelli di MTV proponendoci come coppia di VJ. Per fortuna è andata bene. 

Voi siete entrambe mamme, ma che mamma siete?
Kris G: Dolce, paziente, comprensiva, divertente, rassicurante e capace di lasciare a mia figlia la propria indipendenza.
Kris R: Comprensiva, paziente e divertente.

Cosa ne pensate degli uomini italiani?
Kris G: Credo che la maggior parte degli uomini siano vittime di una società che non ha permesso loro di pensare con la loro testa, e quindi si ritrovano a dover recitare la parte del maschio virile, perdendo così di vista una grande parte di loro stessi.
Kris R: Paradossalmente, gli uomini italiani non mi sono mai piaciuti più di tanto. Come aspetto a me piace più l'uomo nordico: biondo, occhi chiari e, soprattutto, deve avere una mentalità molto aperta e non deve essere possessivo. Con questo non voglio dire che tutti gli uomini italiani siano così. Non amo generalizzare.

I nostri uomini spesso vengono visti come mammoni in
diversi paesi, usando questo aspetto per fare dell'ironia. Voi credete siano veramente così mammoni?
Kris G: Beh, quando assecondi un ruolo non sei certo indipendente e di conseguenza tua mamma dovrà pure fare tutto ciò che non sai fare. Sì, tanti sono mammoni, ma c'è una percentuale sempre maggiore di uomini italiani veramente fighi, che stanno cercando la propria persona, la propria vita. Uomini che stanno sfidando con coraggio tutti gli stereotipi tipici della loro società. Bravi.
Kris R: A volti sì, a volte no. Ma il legame nelle famiglie italiane è molto bello.

Secondo voi questo è un Paese dalla mentalità chiusa? Nei vostri Paesi d'origine si può dire altrettanto?
Kris G: Basti dire che l'Italia è la capitale della moda. Così la gente si trova sempre a fare ciò che è di moda e, purtroppo, pensare con la propria testa è out. Da dove vengo io, il talento e l'individualità sono molto apprezzate e rispettate. Forse c'è meno il concetto di comunità e legami famigliari. Infatti qui ho imparato come essere una vera amica e come costruire una vera famiglia. L'Italia mi ha regalato il calore umano che l'America ha perso.
Kris R: Purtroppo a volte in Italia c'è la mentalità chiusa, sì. Mentre in Canada c'è più aggressività verso nuove possibilità in tutti gli ambienti. 

Io personalmente amo New York per la sua bellezza e per la mentalità delle persone. Quali sono i vostri Paesi preferiti, quelli dove vi sentite come a casa, e perché. 
Kris G: Ho visto tanti posti in giro per il mondo, ho viaggiato tanto e so che il posto dove mi trovo meglio è quello in cui ci sono le persone a me care.
Kris R: Berlino è una città molto creativa, il sud asiatico (come la Cambogia e la Thailandia) sono dei Paesi bellissimi e interessantissimi, il sud africa mi ha colpito in mille modi, Costa Rica è un paradiso tropicale, Praga è una città dove la poesia si respira nell'aria. Credo, però, che il paese dove mi trovo meglio sia proprio Jurassic Park :)))))

Qual'è la cosa più simpatica che vi viene in mente quando pensate a MTV?
Kris G: Marco Maccarini nudo.
Kris R: Io e Kris G. mentre saltiamo in acqua da delle rocce altissime a Ibiza mentre giravamo MTV On The Beach. 

Quali sono i vostri idoli?
Kris G: Il Cristo.
Kris R: Mahatma Ghandi, Wim Wenders, Bob Dylan e Jeff Buckley. 

Cosa ne pensate dei reality come il Grande Fratello? Voi avete partecipato all'Isola dei Famosi e vi siete ritirate, perché?
Kris G: Il Grande Fratello è uno specchio della decadenza della società odierna. Per quanto mi riguarda ho lasciato l'Isola perché non mi piaceva svegliarmi tutte le mattine con delle idiote e degli insicuri.
Kris R: Il Grande Fratello? Orribile spreco di tempo. L'Isola era basata più sul lato reality, e quindi chiacchiere e litigi, anziché sull'avventura. All'inizio pensavo che sarebbe stato il contrario.

Siete soddisfatte di voi stesse?
Kris G: Molto.
Kris R: Molto. I love myself




Post più recente Post più vecchio Home page

0 commenti: