TRUE American Horror Stories - Parte 2

By | Leave a Comment
Ecco qui la seconda parte che racconta le storie vere a cui il telefilm American Horror Story ha scelto di ispirarsi per i suoi personaggi e per le trame delle sue stagioni, sempre diverse. Nel caso vi foste persi il primo articolo cliccate Qui.
Le storie di cui vi parlerò sono tante e sono certa che ci sarà anche una terza parte. Ma andiamo con ordine e scopriamo altri personaggi inquietanti realmente esistiti.

Elizabeth Short, detta anche The Black Dhalia, era un'aspirante attrice uccisa a soli 22 anni, nel 1947. Il suo corpo fu ritrovato tagliato in due e agli angoli della bocca della ragazza vi erano dei tagli, donandole quel inquinante sorriso rinominato "Glasgow Smile". Ho visto le foto davvero terrificanti del suo corpo martoriato e ho scelto di non pubblicarle, optando per un'immagine di Elizabeth in tutta la sua bellezza. Il suo assassino non è mai stato ritrovato ma la sua storia ha ispirato il personaggio di Elizabeth seppur la storia sia stata riadattata al telefilm. Prima stagione di The American Horror Story 


I coniugi Barney e Betty Hill furono tra le prime persone a raccontare di essere state rapite dagli alieni. La loro storia diventò un bestseller grazie al libro "The Interrupted Journey" e successivamente, nel 1975, nel film per il piccolo schermo "The UFO Incident". La loro storia ha ispirato la coppia Kit e Alma Walker, anche loro di etnia mista. American Horror Story: Asylum.


Papa Legba esiste nella cultura popolare ed è considerato l'intermediario tra il mondo dei vivi e quello dei morti. Lui come tanti personaggi di "Coven" sono ispirati a leggende o personaggi reali. American Horror Story: Coven

Marie Laveau fu una donna estremamente influente a New Orleans tra il 1820 e il 1860. Era parrucchiera proprio come nel telefilm e praticava la magia nera, oltre che essere considerata una guaritrice. Tutt'ora tanta gente si reca sulla sua tomba sperando che il suo spirito li possa aiutare. C'è addirittura chi parla di avvistamenti. Lei ha ispirato il personaggio interpretato da Angela Bassett, nella foto, in American Horror Story. 

L'uomo con l'ascia, uomo dell'identità rimasta sconosciuta, è stato accusato di numerosi omicidi tra il 1818 e il 1819 nei pressi di New Orleans. Era un grande amante di jazz motivo per cui The Axeman, il personaggio a lui ispirato, uccideva con un'ascia, o con rasoi trovati a casa delle vittime, e le uccideva solo se non stavano ascoltando del jazz. American Horror Story: Coven

Schlitze Surtees era soprannominato "Pinhead" ed era un uomo microcefalo. Comunicava solo con monosillabi e la sua capacità neuronale è pari a quella di un bambino di 3 anni. Qui sotto trovate la sua foto, la foto del personaggio Pepper a lui ispirato e la foto dell'attrice che lo interpreta. Incredibile. American Horror Story: Freak Show

Edward Mordrake è un ragazzo esistito nell'Ottocento e suscitava paura a causa del volto che si trovava dietro la sua testa dovuta a una deformità. Mordrake si tolse la vita a soli 23 anni e ha ispirato il personaggio, con lo stesso nome, di American Horror Story: Freak Show 

Violet e Daisy Hilton furono due gemelle siamesi unite al bacino nate a Londra nel 1908. Erano riuscite ad arrivare a San Francisco dove si esibivano in spettacoli vaudeville facendo da spalla a niente meno che Charlie Chaplin. Oltre che ispirare un documentario sulla loro storia, hanno ispirato i personaggi di Dot e Bette. American Horror Story: Freak Show 

Aileen Wuornors è la serial killer  che ha interpretato anche la bellissima Charlize Theron nel toccante film "Monster". La donna è stata condannata a morte per aver ucciso, tra il 1989 e il 1990, 7 uomini mentre faceva la prostituta. Nel 2002 è morta per iniezione letale. Ha ispirato il personaggio Lily Rabe in American Horror Story: Hotel




Post più recente Post più vecchio Home page

0 commenti: