Girl Power: Gli spot maschilisti - ieri come oggi

By | Leave a Comment

Non vi è mai successo di essere schifati da alcuni spot televisivi o manifesti pubblicitari? Ce ne sono tanti di cattivo gusto: vi ricordate il bambino che aveva appena fatto pupù ed esclamava schifato "mamma, che odore"? Lo trasmettevano specialmente tra le 12.00 e le 13.00 (proprio mentre si cercava di pranzare), e c'e da dire che questo ha reso lo spot difficile da dimenticare per tanti. Sì, perché la pubblicità deve colpire e lasciare il segno, e per farlo i suoi creatori sono disposti a tutti. Poco gradevole, moralmente sbagliata, sessista o ingannevole. Tutto sembra essere lecito. Lo è oggi e lo era negli anni '50. Vediamo insieme la donna veniva, e viene, usata nella pubblicità.



Cravatte Van Heusen, 1951
Mostrale che è un mondo da uomini


Birra Schlitz, 1952
Non preoccuparti cara, la birra non l’hai bruciata

Caffè Chase & Sanborn, 1952
Se tuo marito scoprisse che non stai cercando il miglior caffè…



Tappi di alluminio Alcoa, 1953
Vuoi dire che una donna riesce ad aprirli?


Robot da cucina Chef Kenwood, 1961
Chef fa di tutto, tranne cucinare. Ecco a cosa servono le mogli


Prodotti per pulire Procter & Gamble, 1968
Le donne del futuro renderanno la luna un posto più pulito in cui vivere

Cereali General Mills, 1970
Non restare indietro con i lavori domestici mentre contieni il tuo peso


(fonte Deejay)
Post più recente Post più vecchio Home page

0 commenti: